by

Giochi: abbassare il prelievo delle slot ed aumentare la tassazione dell’online

Nell’ambito della discussione sulla “manovrina” del governo di correzione dei conti pubblici, il viceministro dell’Economia, Enrico Morando propone di “tassare un po’ meno le slot machine e aumentare invece il prelievo sul gioco on line”. Il provvedimento dell’esecutivo volto a far salire il prelievo unico erariale, il cosiddetto Preu, dell’1,5% sulle vecchie macchinette (le Awp),

by

La Regione Lombardia nomina i primi ambasciatori anti Gap

“Il mondo delle scuole è fondamentale per comunicare ai giovani il rischio dell’azzardo incontrollato” aveva affermato l’assessore al Territorio di Regione Lombardia, Viviana Beccalossi, in vista della consegna ad oltre sessanta studenti di istituti superiori di Milano e Pavia di un attestato che testimonia il loro impegno contro il Gap nelle scuole, che li ha

by

Nomofobia: a rischio di dipendenza soprattutto le donne

Chi è affetto da Nomofobia o Sindrome da Disconnessione percepisce la sensazione di perdersi qualche cosa se non si controlla costantemente il cellulare e il rischio è che si inneschi un meccanismo di dipendenza del tutto simile ad una tossicodipendenza. Oggi la Nomofobia colpisce più di 182 milioni di persone al mondo.

by

Ludopatia: perchè i numeri non corrispondono alla realtà.

Gioco d’azzardo e dipendenza patologica: ed è subito allarme sociale. Un quadro complesso e difficile da analizzare che si traduce in analisi e dati approssimativi senza un riscontro effettivo con quella che è la realtà. 12.376 è il numero dei pazienti in trattamento che presentano disturbi da gioco d’azzardo, secondo i dati raccolti dal Ministero

by

Vietati gli scacchi perchè sono “opera del diavolo”

La più alta autorità religiosa e ultraconservatrice dell’Arabia Saudita, attraverso il Gran Mufti del Regno, lo sceicco Abdulaziz al-Sheikh, ha vietato gli scacchi perché incoraggiano il gioco d’azzardo, oltre ad essere “una perdita di tempo” Lo sceicco Abdulaziz al-Sheikh, ha partecipato ad un programma televisivo per rispondere ad alcune domande del pubblico su questioni relative

by

In aumento la ludopatia dei giocatori online con meno di 35 anni

Il presidente dell’Acencas,  (Asociación de Centros Catalanes de Adicciones Sociales), Francesc Perendreu, ha dichiarato che il 20% delle richieste di trattamento per la dipendenza dal gioco accolte dall’associazione, “presentano un profilo di utenti sotto i 35 anni con problemi legati al gioco d’azzardo online”. Il presidente di Acencas, ha rilasciato questa dichiarazione durante la consueta