by

Quanto è importante la grafica per una slot machine?

Tra quelle più in voga al giorno d’oggi c’è l’arte videoludica, l’arte dei videogiochi, che sono dei veri e propri catalizzatori, punti di attrazione e ponti tra più generazioni che nella passione per i giochi si incontrano e condividono. L’industria dei videogiochi si è evoluta al punto oggi non esiste un vero e proprio standard di bellezza, ma ciascun gioco, per ciascuna piattaforma, ha da offrire la sua peculiarità.

Negli anni recenti è tornato in voga il Pixel Art, una forma d’arte digitale in cui viene messo in risalto uno stile malinconico del passato, un prodotto di artigianato puro, che sembrerebbe amatoriale agli occhi di un consumatore esigente ma che è una vera e propria opera d’arte per chi ama i videogiochi a 360 gradi. Due esempi-stereotipo della Pixel Art sono To The Moon, ad opera del maestro Kan Gao. Nel gioco il tool RPG Maker è usato con grande maestria, segno che l’artista ha usato il mezzo con piena potenzialità, aiutando così i pixel a raggiungere vette di comunicabilità incredibili. L’empatia, insomma, è molto elevata, al punto che un’altra caratteristica grafica non renderebbe il gioco quel che è oggi. L’altro grande esempio è 2Dark, altro pregevole lavoro di pixel art, per motivi diversi: l’innocenza grafica dei pixel è capace di far vibrare gli occhi dei giocatori in maniera impeccabile. Per quelle che sono le dinamiche del gioco, la pixel art è usata con maestria e come fondamentale soluzione artistica.

La grafica è tutto ciò che è capace di raccontare un’emozione o una sensazione. E quando la soluzione grafica ha una coerenza di fondo, essa non può non piacere. Anche se le soluzioni possono essere delle più disparate come nel caso di Bound, un gioco costruito sui poligoni e sulla geometria astratta alla base della sua grafica. L’inespressività delle forme è in realtà tutto ciò che il gioco, con forza, riesce a comunicare: la metafora, cioè, dell’apparente solido vuoto che invece racconta una storia criptica e dolorosa. Per fare un esempio, ovviamente. Molto vicino a Bound invece è That Dragon, Cancer, un’esperienza dove la dolcezza della disperazione regna sovrana: la storia vera di un bambino, Joel, consumato dal cancro, viene narrata con una tecnica assai similare a quella dell'”estetica poligonale”. L’impossibilità di trasmutare in immagini quanto il dolore va raccontando viene aggirato con maestria grazie all’utilizzo di soggetti senza occhi né bocca. Una scelta molto forte a livello estetico. Altre scelte grafiche invece possono premiare altre componenti, come la cultura di un paese, di una civiltà, come nel casa di Okami, prodotto del Sol Levante pieno di misticismo, con riferimenti alla cultura shintoista, è un inno alla natura e alla esaltazione della vita che rifiorisce e riprende: anche qui, scegliere una grafica diversa avrebbe inevitabilmente compromesso la natura di un racconto mistico e surreale. Corrispettivo di Okami è The Mooseman, una piccola opera ma che ha il suo rilievo proprio nella grande accuratezza visiva che lo contraddistingue.

Non solo videogiochi, però, hanno nella potenza grafica il loro grande canale di comunicazione. Oggi come oggi, difatti, si sente sempre più parlare di gamification. Gamification di slot machine, nel caso di un altro settore del mondo dei giochi, come quello dell’azzardo, che ha camminato di pari passo con l’industria videoludica, influenzandola, e facendosi influenzare. Oggi i giochi di slot machine sono sempre più simili ad un videogioco: per audio, musiche, interfaccia e ovviamente, come dicevamo sopra, grafica. Grafica che deve essere quantomai accattivante e capace di attrarre il giocatore: le soluzioni, disponibili anche online, sono veramente multiple e disparate. Basti pensare a Starburst, slot particolarmente apprezzata dagli utenti di MerkurWin, o Dracula, della stessa MerkurWin. Soluzioni che intrigano gli utenti, soprattutto per l’aspetto grafico. Che è, in fondo, la vera arte del mondo dei giochi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *